Tosse cronica: poco conosciuta, ma con un forte impatto sociale.

La tosse cronica colpisce tra il 5 ed il 10% della popolazione mondiale, ma continua ad essere assente dal dibattito pubblico. La fondazione Alcide de Gasperi ha cercato di riportare l’attenzione sul problema in un webinar dedicato nello scorso dicembre, che ha visto il coinvolgimento della Sottosegretaria Sandra Zampa e della DG della Ricerca e dell’Innovazione del Ministero della Salute, insieme ad altre figure istituzionali e alcuni tra i più importanti clinici e ricercatori. Si tratta di un primo passo ma serve maggiore impegno dalle istituzioni per informazione e prevenzione.

Un quadro d’insieme

La tosse si definisce cronica quando ha una durata superiore alle otto settimane. Solitamente è il sintomo di una condizione patologica di base che richiede dunque l’esecuzione di una diagnosi corretta per elaborare un trattamento idoneo. Sfortunatamente la tosse è un sintomo talmente frequente che molto spesso tende ad essere minimizzato da chi ne soffre o da chi gli sta intorno. Tuttavia, soprattutto quando è persistente, è un campanello di allarme che non va trascurato, o potrebbe riservare spiacevoli conseguenze. Le patologie che possono provocare tosse cronica sono molte, non tutte di origine polmonare e talvolta coesistenti. Se escludiamo la forma legata al tabagismo, le cause più frequenti di tosse cronica sono: asma, TBC, bronchite cronica, insufficienza cardiaca, bronchiectasie, fibrosi polmonare, pleuriti, tumori polmonari, sinusite e laringite croniche, reflusso gastro-esofageo, disfagia e l’utilizzo di determinati farmaci. 

Oltre al fumo come fattore di rischio è necessario considerare anche il livello di esposizione ad agenti inquinanti atmosferici o dovuti al proprio lavoro e la gravità dell’inquinamento domestico.

A differenza di quanto avviene con altri tipi di tosse, il trattamento sintomatico con farmaci spesso può risultare inutile. Ciò avviene anche perché la cura della tosse cronica è intimamente correlata al trattamento della patologia di base da cui origina.Solo recentemente la tosse cronica è stata riconosciuta come una distinta entità nosologica, accantonando la visione di semplice sintomo. 

Il punto sulla ricerca

Sono ancora troppo pochi gli studi scientifici che hanno come obiettivo l’inquadramento della tosse cronica. Mancano protocolli clinici standardizzati da attuare su base regolare e su ampia scala, oltre ai finanziamenti per la ricerca.

Una situazione paradossale se consideriamo che la tosse cronica sia significativamente associata ad effetti avversi che incidono negativamente sulla qualità di vita del Paziente: le complicanze derivanti dalla condizione di tosse cronica che più incidono sul benessere psico-sociale dei pazienti sono l’astenia, il mal di testa, l’incontinenza urinaria, la difficoltà a portare a termine conversazioni, i disturbi del sonno e la sensazione di  costante imbarazzo.

Si dovrebbe provvedere ad aumentare gli sforzi non solo dal punto di vista clinico, ma anche da quello sperimentale della ricerca. Questo è l’unico modo per arrivare ad una corretta gestione della sintomatologia per i Pazienti, ed è sempre più urgente: la popolazione tende ad invecchiare e conseguentemente la prevalenza della tosse cronica è destinata ad aumentare. La maggior consapevolezza della patologia, la recente riformulazione delle linee guida e la rilevazione più accurata degli agenti inquinanti aerei stanno facilitando l’emersione di questo quadro clinico che troppo a lungo è rimasto nell’ombra. È fondamentale continuare su questa strada.



Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email

Articoli correlati

I nostri servizi

Più di 10 anni di esperienza nel disegno e nella gestione di Programmi di Supporto ai Pazienti e Progetti a Supporto di Medici, Centri Clinici e altri Stakeholder della Sanità.

I nostri Programmi migliorano la qualità e l’efficacia delle cure e incrementano l’adozione e l’aderenza di lungo termine alle Terapie.

Gestiamo Home Clinical Trials, Studi Osservazionali e Progetti di Real World Evidence, Studi sul Comportamento e Analisi di Outcome, in Italia e a livello Internazionale.

I nostri progetti abilitano la raccolta e supportano la diffusione di evidenze sull’efficacia delle Terapie e di nuovi Approcci Terapeutici.

Disegniamo e gestiamo progetti di Online Marketing, e-detailing e Informazione Scientifica, su tutti i canali rilevanti.

Aiutiamo i nostri clienti a costruire e sviluppare relazioni di valore con i principali Stakeholder, sostenendo le loro strategie commerciali e promozionali.