Telemedicina e monitoraggio per il diabete: meno costi e più vantaggi

Telemedicina e diabete è un binomio fondamentale, e uno degli aspetti più importanti è che un maggiore scambio di dati permette cure sempre più personalizzate ed efficaci. Grazie al monitoraggio potrebbe diventare possibile tenere sotto controllo la malattia con un dispositivo che verifica in tempo reale la glicemia e che può così contribuire ad una gestione più razionale della patologia. Si riducono i costi di gestione per il SSN, tra cui un risparmio medio di 1.600 euro annui, pari a circa il 23% in meno della spesa media annua per Paziente, e si generano importanti benefici per lo stesso.

Lo studio

Affrontare una malattia cronica significa doversi confrontare con un’assistenza a lungo termine della malattia, ed i sistemi sanitari nazionali fanno sempre più fatica a gestire questi numeri. Una possibile soluzione deriva dal sistema Flash Glucose Monitoring, che misura e memorizza automaticamente e continuamente i livelli di glucosio interstiziale. È frutto di un progetto di ricerca condotto da VIHTALI – Value in Health Technology and Academy for Leadership and Innovation, spin off accademico dell’università Cattolica, in collaborazione con l’Agenzia regionale di sanità della regione Toscana e secondo Andrea Giaccari, responsabile Centro malattie endocrine e metaboliche della Fondazione policlinico universitario Agostino Gemelli Irccs e professore del dipartimento di Medicina e chirurgia traslazionale dell’università Cattolica :”I Pazienti con diabete in trattamento insulinico che utilizzano il sistema sono seguiti meglio, hanno migliori esiti di salute e costituiscono una voce di spesa inferiore per il SSN nella gestione della loro malattia”.

Lo studio ha esaminato l’aderenza alle linee guida, i ricoveri in ospedale e gli accessi in pronto soccorso dei Pazienti che utilizzavano il sistema in alcune province toscane. I risultati sono stati poi raffrontati con quelli di Pazienti con lo stesso profilo clinico ma che non utilizzavano il medesimo sistema. Nonostante non siano stati analizzati anche i parametri clinici, si è potuto procedere ad un confronto tra le due popolazioni: costi per farmaci, accessi in pronto soccorso e aderenza alle linee guida. 

Chi ha utilizzato il dispositivo ha avuto un tasso di ricoveri ordinari in ospedale inferiore per oltre il 30% in un anno, ma anche un sesto in meno degli accessi in pronto soccorso. Inoltre, i Pazienti con dispositivo incidono in modo minore su altre voci di spesa. Lo studio è retrospettivo, pertanto non può dimostrare un rapporto di causa-effetto, ma suggerisce che una maggiore consapevolezza della malattia e l’impiego di un sistema di monitoraggio, si traduca in un guadagno di salute ed economico.

 

Come funziona

Il sistema misura e memorizza automaticamente e continuamente i livelli di glucosio interstiziale grazie ad un microscopico filamento connesso ad un piccolo sensore e tenuto in sede con un piccolo cerotto. Il sensore è in grado di aggiornare il risultato del livello di glucosio ogni minuto e può memorizzare anche 8 ore di dati ad intervalli di 15 minuti fino ad un massimo di due settimane. I dati possono poi essere trasmessi ad un piccolo dispositivo esterno o direttamente sullo smartphone, e possono anche essere caricati sul cloud e analizzati dal diabetologo da remoto. Il sistema non ha bisogno di regolazioni o calibrazioni, così chi lo usa può interrompere la misurazione della glicemia capillare (a meno che il medico non dia altra disposizioni). L’utilizzo del sensore può anche aiutare i Pazienti diabetici a controllare la malattia, evitando pericolose ipoglicemie notturne (ovvero un calo eccessivo di zuccheri nel sangue), oltre naturalmente alle iperglicemie con misurazione continua del glucosio e dati trasmessi in tempo reale allo smartphone.

Questo studio è un primo utile riferimento per la realizzazione e implementazione di ulteriori sviluppi nel campo del monitoraggio per le malattie croniche.

 

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email

Articoli correlati

I nostri servizi

Più di 10 anni di esperienza nel disegno e nella gestione di Programmi di Supporto ai Pazienti e Progetti a Supporto di Medici, Centri Clinici e altri Stakeholder della Sanità.

I nostri Programmi migliorano la qualità e l’efficacia delle cure e incrementano l’adozione e l’aderenza di lungo termine alle Terapie.

Gestiamo Home Clinical Trials, Studi Osservazionali e Progetti di Real World Evidence, Studi sul Comportamento e Analisi di Outcome, in Italia e a livello Internazionale.

I nostri progetti abilitano la raccolta e supportano la diffusione di evidenze sull’efficacia delle Terapie e di nuovi Approcci Terapeutici.

Disegniamo e gestiamo progetti di Online Marketing, e-detailing e Informazione Scientifica, su tutti i canali rilevanti.

Aiutiamo i nostri clienti a costruire e sviluppare relazioni di valore con i principali Stakeholder, sostenendo le loro strategie commerciali e promozionali.