Patologie croniche, in dermatologia l’impatto emotivo non va sottovalutato

Tra le patologie croniche, quelle dermatologiche, anche se meno gravi rispetto ad altre malattie, hanno un fortissimo impatto negativo sulla vita dei pazienti. A causa dei sintomi estremamente visibili, possono causare disagi dal punto di vista psicologico e sociale. Un aspetto di cui il medico deve tenere conto in fase di cura.

Le principali patologie croniche della pelle. 

Vedere il proprio corpo cambiare, causando disagi fastidiosi, non è semplice per nessun paziente. Quando poi questa condizione diventa cronica, è ancora più difficile accettare la propria malattia. Purtroppo queste sono caratteristiche tipiche delle patologie dermatologiche croniche, che possono essere diverse e con diversi sintomi. Tra le più diffuse:

  • la vitiligine 

Colpisce prevalentemente le donne ed è caratterizzata dalla comparsa di macchie non pigmentate e quindi più chiare, per la completa assenza di melanina. Questa patologia può causare molti disagi psicologici ai pazienti, soprattutto se compare sul viso. Bisogna poi tenere conto del fatto che essa tende a progredire col tempo. Le macchie, cioè, nel 74% dei casi diventano sempre più estese, anche se molto lentamente.

  • la dermatite atopica
    Causa infiammazione ed eritemi, accompagnati da intenso prurito (e spesso il grattarsi peggiora ulteriormente l’infiammazione). È una patologia molto comune, di solito accompagnata da malattie allergiche come asma, rinite, allergie alimentari. Le cause non sono ancora del tutto chiare, ma si pensa che siano diversi i fattori che la provocano ed essi sarebbero principalmente genetici e ambientali. Non esiste una cura definitiva, ma si sa per certo che fumo di sigaretta e sovrappeso aumentano notevolmente i sintomi.
  • la psoriasi

è una malattia cronica che non riguarda solo la pelle, ma coinvolge diversi organi e apparati: articolazioni, sistema cardiovascolare, metabolismo dei grassi e degli zuccheri. I sintomi sono solitamente prurito, arrossamento e desquamazione della pelle, bruciore, rigidità, dolore, gonfiore e deformazione articolare. Colpisce principalmente gomiti, cuoio capelluto, ginocchia e tronco. In dermatologia, è tra le patologie croniche più diffuse: interessa in media il 3% della popolazione mondiale.

patologie-croniche-in-dermatologia-impatto-emotivo-non-va-sottovalutato

I sintomi non sono l’unica cosa da curare.

Tutte questa patologie croniche hanno ricadute importanti sulla qualità di vita dei pazienti, causate soprattutto da un’alterata percezione della propria immagine. Nei casi più gravi, questo ha un forte impatto emotivo sul paziente, con conseguenze sulla sua vita sociale e lavorativa. Insicurezza, imbarazzo, se non addirittura vergogna causano un costante disagio nelle relazioni interpersonali, tanto da rendere queste patologie invalidanti quanto altre malattie considerate più gravi. Come per altre malattie croniche, il paziente può arrivare anche a stati depressivi. Tutto questo rende le patologie dermatologiche croniche un problema sociale oltre che medico. L’aspetto psicologico è dunque importantissimo nel momento in cui si prescrive un trattamento. Il percorso di cura, infatti, non dovrebbe avere come obiettivo solo ridurre i sintomi, ma aiutare il paziente ad adattarsi alla propria patologia, migliorando la sua capacità di svolgere le normali attività quotidiane. In poche parole, la terapia dovrebbe puntare a un benessere generale del paziente. Questo principio della medicina olistica si sta diffondendo rapidamente nel trattamento delle patologie croniche, anche non dermatologiche, ed è alla base di speciali servizi di supporto ai pazienti, come i Patient Support Program di Domedica. Programmi per supportare i malati a 360° fornendo un’assistenza mirata e personalizzata, che tiene conto non solo delle condizioni fisiche, ma anche psicologiche del soggetto in cura.

© Domedica s.r.l.

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email

Articoli correlati

I nostri servizi

Più di 10 anni di esperienza nel disegno e nella gestione di Programmi di Supporto ai Pazienti e Progetti a Supporto di Medici, Centri Clinici e altri Stakeholder della Sanità.

I nostri Programmi migliorano la qualità e l’efficacia delle cure e incrementano l’adozione e l’aderenza di lungo termine alle Terapie.

Gestiamo Home Clinical Trials, Studi Osservazionali e Progetti di Real World Evidence, Studi sul Comportamento e Analisi di Outcome, in Italia e a livello Internazionale.

I nostri progetti abilitano la raccolta e supportano la diffusione di evidenze sull’efficacia delle Terapie e di nuovi Approcci Terapeutici.