Nell’intestino un potenziale elisir contro l’invecchiamento del sistema nervoso centrale

È sempre stato noto che l’asse intestino-cervello sia estremamente importante per la nostra salute, ma non si era ancora riusciti a dimostrare l’influenza diretta che i batteri che colonizzano il nostro intestino possono avere sull’invecchiamento del sistema nervoso centrale.  Ci ha pensato uno studio frutto di una ricerca internazionale guidata dal team dell’Università di Firenze e coordinato da Claudio Nicoletti.  Oggetto dello studio era la valutazione degli effetti di un trapianto di microbiota intestinale da topi anziani a topi più giovani. Pubblicata sulla rivista Microbiome, la ricerca mostra infatti che si possono letteralmente far invecchiare dei topi giovani trapiantando nel loro intestino il microbiota di topi anziani.

L’esperimento

Nei giovani topi adulti è stato trapiantato il microbiota da topi donatori di età pari o superiore. A seguito del trapianto sono stati effettuati una serie di test non solo sull’intestino, ma anche sulle risposte cognitive e comportamentali. Nella ricerca inizialmente i topi giovani che avevano ricevuto il trapianto di microbiota “invecchiato” non hanno mostrato alterazioni nei comportamenti legate a ansia o attività motoria. Ciò che invece si è osservato è stato un significativo calo della memoria, in particolare di quella spaziale, legata all’orientamento. Le ulteriori analisi condotte hanno chiarito come tali deficit cognitivi siano collegati all’alterazione di una serie di proteine dell’ippocampo, un’importante area del sistema nervoso centrale, che giocano un ruolo nella neurotrasmissione e dinamicità sinaptica.

Cambiare la composizione dei microbioti intestinali influenza una varietà di sistemi e grazie a questo studio abbiamo la prova del loro impatto diretto sulle funzioni cognitive. Parallelamente a questo cambiamento a livello intestinale, il cervello dei topi giovani sembra invecchiare di colpo. Ne risulta che i topi giovani iniziano a comportarsi come animali anziani dal punto di vista mentale, mostrando peggioramenti significativi nella sfera cognitiva.

Come sottolinea lo stesso NIcoletti, bisognerà adesso vedere se al contrario, trapiantare nell’intestino di animali anziani il microbiota di animali in tenera età possa restituire ‘giovinezza’ al cervello degli anziani. In parole semplici bisognerà capire se agendo a livello intestinale si può ottenere il ringiovanimento delle funzioni cognitive. Secondo i ricercatori ci sono buone possibilità in tal senso, perché è ormai sempre più chiaro che intestino e cervello sono intimamente connessi l’un l’altro.

Il valore dei risultati

Questi risultati dimostrano che gli spostamenti del microbiota legati all’età hanno un impatto sull’espressione delle proteine e sulle funzioni chiave del sistema nervoso centrale. Inoltre questi risultati evidenziano l’importanza fondamentale dell’asse intestino-cervello nell’invecchiamento e forniscono una forte motivazione per ideare terapie volte a ripristinare un microbiota giovane per migliorare le funzioni cognitive e la qualità di vita in declino negli anziani.

Dunque interventi sulla composizione del microbiota potrebbero in futuro contribuire a limitare i danni dell’invecchiamento sul sistema nervoso centrale.

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email

Articoli correlati

I nostri servizi

Più di 10 anni di esperienza nel disegno e nella gestione di Programmi di Supporto ai Pazienti e Progetti a Supporto di Medici, Centri Clinici e altri Stakeholder della Sanità.

I nostri Programmi migliorano la qualità e l’efficacia delle cure e incrementano l’adozione e l’aderenza di lungo termine alle Terapie.

Gestiamo Home Clinical Trials, Studi Osservazionali e Progetti di Real World Evidence, Studi sul Comportamento e Analisi di Outcome, in Italia e a livello Internazionale.

I nostri progetti abilitano la raccolta e supportano la diffusione di evidenze sull’efficacia delle Terapie e di nuovi Approcci Terapeutici.

Disegniamo e gestiamo progetti di Online Marketing, e-detailing e Informazione Scientifica, su tutti i canali rilevanti.

Aiutiamo i nostri clienti a costruire e sviluppare relazioni di valore con i principali Stakeholder, sostenendo le loro strategie commerciali e promozionali.