tumore al seno - breast cancer

Un test basato su 21 geni può dimostrare che, per malati di tumore al seno in fase iniziale, non c’è bisogno della chemioterapia. In Italia potrebbero così evitarla 3000 pazienti l’anno.

Legge sul dolore - pain therapy

L’Italia, con la legge 38 del 2010, è stato il primo paese europeo a dotarsi di una legge sul dolore. Oggi, a distanza di 8 anni, non è però ancora conosciuta e applicata in modo adeguato. Ma cosa dice la legge? E come si può renderla più operativa?

emodialisi- hemodialysis

L’insufficienza renale cronica (IRC), come tutte le malattie croniche, genera difficili vissuti emotivi e dinamiche relazionali problematiche, che aggravano ulteriormente il disagio della persona. La figura dello psicologo può essere un valido e prezioso aiuto per il malato, i familiari e gli operatori sanitari.

Osservasalute Report - National Health Report

In Italia lo stato di salute della popolazione è tra i migliori in Europa, ma solo dove la prevenzione funziona, ovvero nelle regioni settentrionali. Al Sud, invece, la situazione è opposta. A fare un quadro della situazione, come ogni, anno è il Rapporto Osservasalute 2017. Qui la sintesi del rapporto.

BPCO- COPD

La BPCO (broncopneumopatia cronica ostruttiva) è una malattia incurabile ed è la quarta causa di morte nel mondo, eppure è poco conosciuta. Scopriamo di cosa si tratta e come prevenirla.

leucemia linfatica cronica - Chronic Lymphocytic Leukemia

La leucemia linfatica cronica è la più frequente forma leucemica del mondo occidentale ed è considerata inguaribile. Grazie a nuove scoperte però l’aspettativa e la qualità della vita dei pazienti cresce enormemente.

Mieloma Multiplo - Multiple Myeloma

Il Mieloma Multiplo è una malattia rara, difficile da prevenire e da curare e di cui non si conoscono ancora esattamente le cause. Ma nuovi farmaci hanno aumentato enormemente l’aspettativa di vita.

Malati di Alzheimer - Alzheimer Patients

Le terapie farmacologiche per il trattamento dell’Alzheimer non sono ancora oggi soddisfacenti, tanto da far decidere a molte case farmaceutiche di abbandonare la sperimentazione. Ma dalle neuroscienze è arrivata una terapia integrativa per i malati di Alzheimer, che unitamente ad un trattamento farmacologico, sta dando promettenti risultati.