Il ruolo del Caregiver familiare

Diritti e tutele per una figura sempre più in aumento e fondamentale per il Paziente, il Caregiver familiare. I numeri, le caratteristiche e le tutele crescenti per coloro che assistono i Pazienti in casa.

Che ruolo ha nella cura delle Persone

Accudire, rassicurare, monitorare. Tre termini che riassumono l’essere un Caregiver. Stiamo parlando di chi “si prende cura” di parenti ammalati e/o disabili.
Negli ultimi anni l’abnegazione familiare è diventata una realtà insostituibile. La figura del Caregiver familiare è diventata a tal punto fondante nella vita quotidiana dei Pazienti, da aver spinto il Governo alla definizione legislativa dei loro diritti e tutele. Tutto ruota attorno all’imprescindibile diritto alla salute dell’individuo. E’ al vaglio della Commissione Lavoro del Senato un disegno di legge che punta a definire la figura del Caregiver, con specifiche agevolazioni in materia fiscale, previdenziale e giuslavoristica.

La tutela del Caregiver familiare

Lo è colui che presta assistenza a un parente malato.  Sono persone che si prendono cura dei propri cari affetti da patologie di lungo termine nell’ombra, in maniera gratuita e volontaria. Nonostante siano numerosi e sparsi in tutta Italia, sono difficilmente identificabili. Non esistono ricerche nazionali con metodologie statistiche né tantomeno un’organizzazione nazionale. Intanto un tentativo portato avanti dal 2007 per dare a questa figura la dovuta dignità e conoscenza, è quello della cooperativa che ha dato vita al sito caregiverfamiliare.it, istituendo il Caregiver day. Il 30 maggio di ogni anno a partire dal 2011 attraverso workshop, convegni, spettacoli e momenti formativi, si offrono strumenti per favorire la conoscenza e aumentare la consapevolezza da parte dei familiari e degli amministratori locali.

La normativa attuale

In alcune Regioni italiane, infatti, esiste già una normativa a riguardo: sono solo l’Emilia Romagna, la Campania e l’Abruzzo. Se si sbircia oltre lo stivale, invece, ci si accorge che le legislazioni dei Paesi europei (come ad esempio: Francia, Spagna, Polonia, Romania e Gran Bretagna) da tempo prevedono specifiche tutele per i Caregivers familiari. Si parla di supporti assistenziali, benefici economici e contributi previdenziali. Lo stallo è a livello nazionale.

Le possibili novità in arrivo

Un segnale positivo, a tutela dei Caregivers e a salvaguardia dei Pazienti in Italia, è stato dato lo scorso aprile 2017 con l’inizio dell’iter parlamentare del disegno di legge 2128, che chiede il riconoscimento della tutela previdenziale, assicurativa e della malattia professionale ai Caregivers. L’ipotesi, contenuta nel ddl, è che ogni 5 anni di lavoro di cura, venga riconosciuto al Caregiver un anno di contributi previdenziali. Fondamentale poi è la tutela assicurativa: lo Stato deve farsi carico di una copertura per le “vacanze assistenziali”, ossia il ricovero o la malattia di un Caregiver.

Attualmente questa eventualità mette seriamente in difficoltà le cure prestate al congiunto non autosufficiente. Nel ddl, infine, è contenuta una proposta per il riconoscimento delle malattie sul posto di lavoro. Se vengono riconosciute alle badanti, che fanno assistenza per lavoro otto ore al giorno, a maggior ragione dovrebbero spettare anche al Caregiver, che segue il proprio congiunto h24.

La riuscita di questo ddl rappresenterebbe un segnale importante per la tutela di una figura diventata ormai centrale nella vita di milioni di italiani.

Per approfondimenti segnaliamo il rapporto ISTAT sui Caregivers – 2014.

© Domedica s.r.l.

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email

Articoli correlati

I nostri servizi

Più di 10 anni di esperienza nel disegno e nella gestione di Programmi di Supporto ai Pazienti e Progetti a Supporto di Medici, Centri Clinici e altri Stakeholder della Sanità.

I nostri Programmi migliorano la qualità e l’efficacia delle cure e incrementano l’adozione e l’aderenza di lungo termine alle Terapie.

Gestiamo Home Clinical Trials, Studi Osservazionali e Progetti di Real World Evidence, Studi sul Comportamento e Analisi di Outcome, in Italia e a livello Internazionale.

I nostri progetti abilitano la raccolta e supportano la diffusione di evidenze sull’efficacia delle Terapie e di nuovi Approcci Terapeutici.

Disegniamo e gestiamo progetti di Online Marketing, e-detailing e Informazione Scientifica, su tutti i canali rilevanti.

Aiutiamo i nostri clienti a costruire e sviluppare relazioni di valore con i principali Stakeholder, sostenendo le loro strategie commerciali e promozionali.