I problemi di salute da affrontare nel 2021 secondo l’OMS

Senza dubbio l’anno che si è da poco concluso è stato  caratterizzato dalla pandemia da Covid, che ha portato a cambiamenti radicali nella sanità e nell’economia, non solo nel nostro paese ma in tutto il mondo. L’emergenza ci ha mostrato che il settore della salute è l’ambito più importante su cui intervenire per il 2021: sono state troppe le inadeguatezze dei sistemi sanitari messe a nudo dalla pandemia. Sulla scia di questa esperienza l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha individuato 10 linee di intervento su cui lavorare nel 2021 per porre rimedio ad altrettanti problemi di salute globale. Non si sta lottando solo contro il Covid: la pandemia minaccia di distruggere quanto di buono si era riusciti a costruire negli ultimi vent’anni, dai progressi nella lotta alle malattie infettive a quelli sulla salute infantile. Secondo l’Oms, tutti i Paesi avranno bisogno di muoversi rapidamente per riparare e rafforzare i loro sistemi sanitari e affrontare le principali questioni sociali e ambientali. Ecco quindi i 10 problemi di salute globale da affrontare nel 2021 secondo l’Oms.

I dieci punti nel dettaglio

Costruire una solidarietà globale per la sicurezza sanitaria mondiale: l’obiettivo per l’Oms è lavorare con i paesi per migliorare la preparazione alle pandemie e alle emergenze sanitarie, migliorando il supporto per proteggere meglio le comunità più vulnerabili dai rischi di emergenza sanitaria in tutti i contesti: da quelli urbani a quelli in conflitto.

Accelerare l’accesso ai test, ai medicinali e ai vaccini contro il Covid: sarà una priorità assoluta ottenere un accesso equo a vaccini, test e trattamenti sicuri ed efficaci, impegnandosi contemporaneamente per garantire che i sistemi sanitari siano abbastanza forti per fornirli. Approntare strumenti efficaci a tutti coloro che ne hanno bisogno è l’unico modo per porre fine a alla fase più acuta della pandemia e per risolvere le crisi sanitarie ed economiche che ha causato. 

Migliorare la salute per tutti: nel 2021, l’Oms lavorerà per aiutare i paesi a migliorare i propri sistemi sanitari per poter rispondere al Covid e fornire tutti i servizi i necessari per mantenere in buona salute le persone di tutte le età.

Affrontare le disuguaglianze nella salute: l’Organizzazione lavorerà per progredire nella copertura sanitaria universale per abbattere le disuguaglianze di salute legate a questioni come reddito, genere, etnia, zone svantaggiate, istruzione e disabilità.  

Fornire una leadership globale su scienza e dati: l’Oms monitorerà e valuterà gli ultimi sviluppi scientifici intorno al Covid e non solo, identificando le opportunità per sfruttare tali progressi per migliorare la salute globale. 

Rivitalizzare gli sforzi per affrontare le malattie trasmissibili: nel 2021 l’Oms si impegnerà nell’aiutare i paesi a fornire vaccini per la poliomielite e per le altre malattie. 

Combattere le resistenze ai farmaci: porre fine alle malattie infettive è di importanza prioritaria, ma senza  farmaci efficaci per curarle è impossibile. Per questo, nel 2021 sarà fondamentale preservare gli antimicrobici. Inoltre l’Oms punterà a migliorare ulteriormente il monitoraggio globale e continuerà a sostenere i piani d’azione nazionali. 

Prevenire e trattare le malattie non trasmissibili e le condizioni di salute mentale: secondo le ultime stime sulla salute globale dell’Oms, le malattie non trasmissibili sono state responsabili di 7 delle 10 principali cause di morte nel 2019. Per il 2021 ci si dovrà assicurare che i programmi di screening e trattamento per malattie come cancro, diabete e malattie cardiache siano accessibili a tutti coloro che ne hanno bisogno

Ricostruire un mondo migliore:un altro obiettivo: per l’Oms è ricostruire un mondo migliore, più verde e più sano dopo la pandemia.

Agire in modo solidale: la necessità di dimostrare una maggiore solidarietà tra nazioni, istituzioni, comunità e individui è uno dei principi chiave che l’Oms ha enfatizzato durante la lotta contro Covid. Nel 2021 l’Oms cercherà di rafforzare la capacità nazionale collaborando con gli Stati membri ma anche con nuove iniziative di ampio respiro, ad esempio lavorando con gruppi di giovani e rafforzando ed estendendo i partenariati con la società civile e il settore privato.







Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email

Articoli correlati

I nostri servizi

Più di 10 anni di esperienza nel disegno e nella gestione di Programmi di Supporto ai Pazienti e Progetti a Supporto di Medici, Centri Clinici e altri Stakeholder della Sanità.

I nostri Programmi migliorano la qualità e l’efficacia delle cure e incrementano l’adozione e l’aderenza di lungo termine alle Terapie.

Gestiamo Home Clinical Trials, Studi Osservazionali e Progetti di Real World Evidence, Studi sul Comportamento e Analisi di Outcome, in Italia e a livello Internazionale.

I nostri progetti abilitano la raccolta e supportano la diffusione di evidenze sull’efficacia delle Terapie e di nuovi Approcci Terapeutici.