I problemi del caregiver in Italia

Viviamo in un mondo dove l’aumento della popolazione anziana e la riduzione della mortalità dovuta ai  progressi della medicina, hanno reso sempre più centrale la figura del caregiver. Con questo termine si definisce colui che si prende cura a titolo non professionale e gratuito di una persona cara affetta da disabilità, malattia cronica o qualunque altro fatture che richieda assistenza per lunghi periodi di tempo. In Italia non esiste un dato ufficiale su quanti siano ma secondo un’indagine ISTAT del 2015 sarebbero 8 milioni e mezzo.

Problemi normativi

Secondo la legge italiana viene definito caregiver familiare quella persona che “assiste e si prende cura del coniuge, dell’altra  parte dell’unione civile tra persone dello stesso sesso o del convivente di fatto, di un familiare o di un affine entro il secondo grado”.

Questa definizione è stata creata nel contesto della legge di bilancio per il 2018. Si è trattato di un primo approccio ma al giorno d’oggi ancora non esiste una legge che stabilisca i diritti e i doveri del caregiver. La precedente legislatura ha sì iniziato a discuterne, istituendo tra l’altro un fondo da 20 milioni l’anno per 3 anni, ma da allora non è successo molto altro di concreto. Già nel resto d’Europa queste figure devono affrontare le difficoltà connesse al loro ruolo da soli, ma nel nostro paese la situazione peggiora. In Francia, Spagna, Gran Bretagna, Polonia, Romania e Grecia almeno sono previste tutele specifiche per i caregiver, come contributi previdenziali o flessibilità sugli orari di lavoro. Il nostro paese non è ancora dotato di queste misure.

i-problemi-del-caregiver-in-italia

Verso una legge

Una delle problematiche principali è che la legislazione italiana non considera questo figura come destinataria di tutela previdenziale, retributiva o con degli specifici diritti legati al suo ruolo. Il 30% di loro spende oltre 6 ore al giorno nelle attività di cura, un vero e proprio lavoro che non si vede riconosciuto contributi previdenziali, ferie o qualunque altra forma di tutela.

Dal 2016 ad oggi sono stati presentati a questo proposito sei diversi Disegni di Legge confluiti nel DDL dell’agosto 2019 composto da 11 articoli. Se da un lato ci sono proposte interessanti come il riconoscimento della tutela previdenziale o il vedersi garantite le prestazioni essenziali e la rimodulazione dell’orario di lavoro, il percorso del ddl non è finito. Sfortunatamente l’iter non sarà breve, ma almeno è un primo passo.

Esiste però un esempio virtuoso: nel 2014 l’Emilia-Romagna è stata la prima regione a dotarsi di una legge che “riconosce e valorizza la figura del caregiver familiare in quanto componente informale della rete di assistenza alla persona e risorsa del sistema integrato dei servizi sociali, socio-sanitari e sanitari”. La volontà era di rendere più omogenee le risposte nei diversi territori per sostenere i caregiver attraverso un rapporto più strutturato. La legge dell’Emilia Romagna ha fatto da apripista per altre regioni che si stanno attivando per adottare provvedimenti simili. Sono piccoli segnali che però fanno capire quanto sia ormai impossibile ignorare i caregiver.

© Domedica s.r.l. 

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email

Articoli correlati

I nostri servizi

Più di 10 anni di esperienza nel disegno e nella gestione di Programmi di Supporto ai Pazienti e Progetti a Supporto di Medici, Centri Clinici e altri Stakeholder della Sanità.

I nostri Programmi migliorano la qualità e l’efficacia delle cure e incrementano l’adozione e l’aderenza di lungo termine alle Terapie.

Gestiamo Home Clinical Trials, Studi Osservazionali e Progetti di Real World Evidence, Studi sul Comportamento e Analisi di Outcome, in Italia e a livello Internazionale.

I nostri progetti abilitano la raccolta e supportano la diffusione di evidenze sull’efficacia delle Terapie e di nuovi Approcci Terapeutici.

Disegniamo e gestiamo progetti di Online Marketing, e-detailing e Informazione Scientifica, su tutti i canali rilevanti.

Aiutiamo i nostri clienti a costruire e sviluppare relazioni di valore con i principali Stakeholder, sostenendo le loro strategie commerciali e promozionali.