Decorso postoperatorio abbreviato grazie alla chirurgia mininvasiva

Le tecniche mininvasive hanno rivoluzionato il mondo della chirurgia, portando enormi vantaggi tra cui una grande semplificazione del decorso postoperatorio. Ma in Italia c’è ancora molto da fare per renderle uno standard.

I vantaggi delle tecniche mininvasive

L’espressione “tecniche invasive” si riferisce alle modalità di intervento chirurgico che, al posto delle incisioni tradizionali, fa uso di piccole dissezioni tissutali nell’ordine dei 2/3 cm nelle quali vengono inseriti, attraverso delle sonde, gli strumenti necessari all’intervento. In questo modo si contengono i traumi per il paziente, che ha inoltre la possibilità di subire interventi in day hospital o in day surgery.

La Società Italiana di Chirurgia (Sic) e l’Associazione Italiana Chirurghi Ospedalieri (Acoi) hanno più volte ribadito i vantaggi della chirurgia mininvasiva per il paziente, tra cui i principali sono:

  • tempi del decorso postoperatorio e di ospedalizzazione più brevi
  • minore trauma degli accessi chirurgici
  • minore porzione cutanea con cicatrici
  • dolore post-operatorio inferiore alle tecniche tradizionali
  • minore incidenza di complicanze, dati i minori rischi intraoperatori derivati dallo sviluppo delle tecniche di imaging

A questi si aggiunge il minor costo per il sistema sanitario nazionale: se è vero infatti che le tecniche mininvasive sono costose, è altrettanto vero che a lungo termine, la minor degenza in ospedale abbatte notevolmente i costi per il sistema sanitario.

Chirurgia mininvasiva al cuore e decorso postoperatorio

La chirurgia mininvasiva al cuore richiede l’utilizzo di sale operatorie attrezzate specializzate, dotate di moderne apparecchiature tecnologiche che consentono, attraverso l’inserimento di piccole telecamere sterili, di  visualizzare l’interno del torace su monitor.

Gli interventi chirurgici mininvasivi al cuore riguardano:

  • patologie coronariche
  • patologie valvolari
  • patologie aortiche
  • patologie mitraliche
  • patologie tricuspidali
  • patologie atriali
  • bypass aorto-coronarici

L’esempio virtuoso del Monaldi

Per il quarto anno consecutivo, con 160 interventi nel solo 2017 e 560 dal 2011, anno di introduzione della tecnologia mininvasiva, l’Azienda Ospedaliera dei Colli Monaldi, nel napoletano, si conferma al primo posto in Italia per interventi chirurgici sui pazienti affetti da tumore al polmone con tecniche miniinvasive in videotoracoscopia o Vats.
Gli interventi chirurgici non necessitano più dell’apertura della cassa toracica e della eliminazione o divaricazione delle costole, ma sono effettuati in toraco-scopia: vengono cioè  effettuati  tre piccoli fori all’interno dei quali sono inseriti gli strumenti per l’intervento.  E’ evidente come l’eliminazione dell’apertura della cassa toracica comporti enormi vantaggi per il decorso postoperatorio, durante il quale, tra l’altro, si riduce notevolmente il rischio di emorragie.
Grazie, inoltre, alla riduzione dei giorni di degenza ospedaliera, dal 2011 l’ospedale ha portato ad un risparmio della spesa sanitaria pari a 2 milioni di euro.

Il progetto Op2IMISE

“Il tumore al colon e al retto sono in questo momento i più diffusi nella popolazione. – sottolinea Pierluigi Marini, presidente ACOI – Oggi possiamo operare in chirurgia laparoscopica (nda: ovvero una tecnica di chirurgia mininvasiva) garantendo outcome migliori per i pazienti e tempi di ricovero e di recupero più brevi. “

Per questo motivo Sic e Acoi hanno progetto Op2IMISE, per sviluppare una metodologia standardizzata a livello nazionale per la formazione dei chirurghi sulla chirurgia laparoscopica colorettale. “A partire da questo progetto – continua Marini – è stato creato un Clinical Advisory Board, costituito da 16 chirurghi esperti nell’uso di tecniche mininvasive, per creare dei percorsi formativi altamente specializzati.”

La speranza è che la chirurgia mininvasiva diventi presto lo standard, dato che dà grande importanza al paziente, riducendo al minimo dolore, complicazioni, degenza e decorso.

© Domedica s.r.l.

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email

Articoli correlati

I nostri servizi

Più di 10 anni di esperienza nel disegno e nella gestione di Programmi di Supporto ai Pazienti e Progetti a Supporto di Medici, Centri Clinici e altri Stakeholder della Sanità.

I nostri Programmi migliorano la qualità e l’efficacia delle cure e incrementano l’adozione e l’aderenza di lungo termine alle Terapie.

Gestiamo Home Clinical Trials, Studi Osservazionali e Progetti di Real World Evidence, Studi sul Comportamento e Analisi di Outcome, in Italia e a livello Internazionale.

I nostri progetti abilitano la raccolta e supportano la diffusione di evidenze sull’efficacia delle Terapie e di nuovi Approcci Terapeutici.

Disegniamo e gestiamo progetti di Online Marketing, e-detailing e Informazione Scientifica, su tutti i canali rilevanti.

Aiutiamo i nostri clienti a costruire e sviluppare relazioni di valore con i principali Stakeholder, sostenendo le loro strategie commerciali e promozionali.