Avviata in Senato la valutazione della legge di bilancio 2020

La Commissione del Senato ha avviato la valutazione del testo della legge, che riguarderà molto da vicino il mondo dei farmaci e dei dispositivi medici. Implicitamente sono confermati i 3.5 miliardi di € di aumento del fabbisogno sanitario nazionale standard per il biennio 2020-2021, l’eliminazione del superticket, l’aumento dei fondi ai programmi di ammodernamento tecnologico e ristrutturazione edilizia.

Legge di bilancio: dove vanno i fondi

La manovra presenta indubbiamente punti molto interessanti. Il testo della legge ha il pregio di focalizzare le risorse verso specifici obiettivi.

  • L’ abolizione del superticket. A partire da settembre 2020 sarà compiuta. Per garantire le coperture il FSN standard viene aumentato di € 185 milioni per il 2020 e di € 554 milioni annui a decorrere dal 2021.
  • Programma di ristrutturazione edilizia e ammodernamento tecnologico. Verrà aumentato di € 2 miliardi il fondo per il programma pluriennale, anche se è doveroso specificare che queste risorse non saranno immediatamente disponibili: ad esempio, i € 4 miliardi messi sullo stesso piatto dalla precedente Legge di Bilancio saranno distribuiti alle Regioni durante un arco temporale che si estende sino al 2033.
  • Apparecchiature sanitarie dei medici di medicina generale. € 235,8 milioni del fondo per la ristrutturazione edilizia e l’ammodernamento tecnologico saranno destinati ad apparecchiature sanitarie per erogare prestazioni di competenza dei medici di medicina generale. L’intento è quello di rilanciare le cure primarie nella gestione dei pazienti cronici, sperando allo stesso tempo di ridurre le liste di attesa.
  • Fondo per la disabilità e la non autosufficienza. Prevede una dotazione di € 50 milioni per il 2020, € 200 milioni per il 2021 e € 300 milioni dal 2022. Queste risorse vanno ad integrare il Fondo nazionale per la non autosufficienza che oggi ammonta a circa € 570 milioni.
  • Rinnovi contrattuali 2019-2021. L’art. 13 incrementa le risorse a carico dello Stato da destinare alla contrattazione collettiva nazionale per il triennio 2019-2021 con incrementi retributivi (1,3% nel 2019, 1,9% nel 2020, 3,5% dal 2021) per il personale della Pubblica Amministrazione. Invece, per il personale dipendente e convenzionato del SSN gli oneri rimangono carico dei bilanci delle relative amministrazioni ed enti. Non esistono risorse dedicate per i rinnovi contrattuali del personale sanitario e le Regioni dovranno reperirle dal FSN.

Le ombre della legge di bilancio

Se da un lato la manovra presenterebbe tanti aspetti positivi, dall’altra è impossibile non sottolineare come alcune importanti priorità per la salute del nostro Sistema Sanitario Nazionale siano state completamente dimenticate.

  • Nuovi LEA. Continua a perdurare la mancata esigibilità dei nuovi LEA. È dalla pubblicazione del DPCM del gennaio 2017 che questa situazione rimane in stallo.
  • Personale sanitario. A fronte del grave impoverimento del capitale umano della sanità pubblica, il testo della manovra non contiene alcun investimento dedicato né per i rinnovi contrattuali, né per lo sblocco del turnover secondo i parametri fissati dal Decreto Calabria, né prevede l’incremento del numero delle borse di specializzazione.
  • Fondi per i farmaci innovativi. Nel testo della manovra non cè traccia del rinnovo dei due fondi destinati a farmaci innovativi ciascuno di € 500 milioni.

Un testo di legge che appare dunque zoppicante e incerto in diverse sue parti (oltre a considerare poco i caregiver). Occorrerà adesso aspettare i nuovi sviluppi.

© Domedica s.r.l.

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email

Articoli correlati

I nostri servizi

Più di 10 anni di esperienza nel disegno e nella gestione di Programmi di Supporto ai Pazienti e Progetti a Supporto di Medici, Centri Clinici e altri Stakeholder della Sanità.

I nostri Programmi migliorano la qualità e l’efficacia delle cure e incrementano l’adozione e l’aderenza di lungo termine alle Terapie.

Gestiamo Home Clinical Trials, Studi Osservazionali e Progetti di Real World Evidence, Studi sul Comportamento e Analisi di Outcome, in Italia e a livello Internazionale.

I nostri progetti abilitano la raccolta e supportano la diffusione di evidenze sull’efficacia delle Terapie e di nuovi Approcci Terapeutici.

Disegniamo e gestiamo progetti di Online Marketing, e-detailing e Informazione Scientifica, su tutti i canali rilevanti.

Aiutiamo i nostri clienti a costruire e sviluppare relazioni di valore con i principali Stakeholder, sostenendo le loro strategie commerciali e promozionali.