Real World Evidence, una risorsa per farmaci sempre più efficaci

Real World Evidence

Gli Studi e le analisi di Real World Evidence fatte su pazienti che aderiscono ai Patient Support Programs sono una straordinaria fonte di Real Data, una risorsa fondamentale per confermare e verificare l’efficacia dei farmaci.

Una nuova fonte informativa

I Real World Data e le evidenze che è possibile ottenere dai Patient Support Programs, creati e progettati da Domedica grazie alla sua esperienza decennale, possono essere declinate e condivise in forme e contesti diversi, a seconda del target di interlocutori a cui si rivolgono. Si va dalla forma più strutturata e complessa, ovvero lo Studio Clinico, alla forma più sintetica, snella e flessibile come poster, abstract, studi di farmacoeconomia e articoli scientifici divulgativi.

Maurizio Pèrcopo, Amministratore Delegato di Domedica, ci spiega l’importanza di questi dati: “Grazie ai Patient Support Programs di Domedica e alle analisi e valutazioni qualitative e quantitative ad essi connessi abbiamo la possibilità di raccogliere, analizzare ed elaborare un’enorme quantità di dati sanitari e clinici ottenuti durante le numerose interazioni che abbiamo con i pazienti, seguiti nella loro quotidianità, sia direttamente presso il loro domicilio che nei contatti da remoto tramite il nostro Patient Care, la nostra piattaforma tecnologica, le App, etc. Sono praticamente una fonte informativa raccolta nella vita “reale” delle persone, fonte di dati che era fino a poco tempo fa inesistente, limitata agli Studi Clinici tradizionali, e che ora stanno diventando una realtà consolidata. Le evidenze che raccogliamo supportano diversi stakeholders sanitari: Medici, Centri Clinici, SSN, AIFA e Direzioni Mediche delle aziende farmaceutiche, con enormi benefici, soprattutto in termini di accesso per il paziente alla terapia con farmaci più innovativi”.

Real World Evidence

Il “Drug Journey”

Per capire meglio il ruolo di Domedica a supporto dell’accesso alla terapia attraverso i Real World Evidence, è utile capire il “Drug Journey”, ossia il percorso che il farmaco fa dalla sua nascita grazie agli investimenti delle aziende farmaceutiche fino a quando arriva casa del paziente:

  • le aziende farmaceutiche fanno ricerca e sviluppano un nuovo farmaco
  • gli Stati Uniti lo sperimentano solitamente per primi: la FDA (Food & Drug Administration) valuta l’immissione del farmaco sul mercato
  • in Europa, il farmaco va al vaglio dell’EMA, l’Agenzia Europea per i Medicinali
  • avuto l’ok dell’EMA, il farmaco viene valutato dall’AIFA, l’Agenzia Italiana del Farmaco, che decide quali pazienti pagano e a quale prezzo.

Per fissare il prezzo del farmaco in Italia, l’AIFA valuta vari parametri tra cui il numero di potenziali fruitori (più basso è il numero, maggiore sarà il costo del farmaco), ma soprattutto l’efficacia presunta del farmaco, stimata dall’azienda farmaceutica sulla base di dati campione.

Ed ecco che possono entrare in gioco gli studi e le analisi sui Real World Data fatte da Domedica: “I dati raccolti con i Patient Support Programs ” – spiega Maurizio Pèrcopo, – ”possono fornire una serie di evidenze sul farmaco in real life a dimostrazione della sua efficacia, della riduzione di costi per il sistema sanitario e del sistema economico nel suo complesso, ad esempio in termini di riduzione delle ospedalizzazioni, di minori accessi ai Centri Clinici,  di riduzione dei costi sociali dei pazienti e dei loro caregivers, …  una effettiva ottimizzazione del costo di gestione del paziente a 360°, con vantaggi per tutti e quindi, in seconda battuta, anche un migliore accesso alla terapia per il paziente”.

Real World Evidence ed Aderenza alla Terapia

Le analisi che scaturiscono dalle Real World Evidence migliorano indirettamente anche l’aderenza alla terapia dei pazienti. Avere infatti una visione chiara della gestione di un paziente in terapia con uno specifico farmaco agevola il Medico nella corretta prescrizione (più il farmaco è specifico e corretto per il paziente, meno probabilità ci sono che abbandonerà la terapia), mentre una gestione corretta degli effetti indesiderati spinge il paziente nel continuare ad usare il farmaco e continuare la terapia: se infatti il paziente non trova riscontro negli effetti che il farmaco gli sta procurando, potrebbe voler cambiare la terapia, con danni per la sua salute e un aumento di costi per il sistema sanitario.

Real World Evidence e Real World Data sono quindi una grande risorsa per aumentare la qualità di vita del paziente, rendendo i farmaci sempre più efficaci ed economici.

I Patient Support Programs di Domedica

Articoli correlati